Classi di prestazione dei cavi – Reazione al fuoco

//Classi di prestazione dei cavi – Reazione al fuoco
Classi di prestazione dei cavi – Reazione al fuoco 2017-05-12T11:26:14+00:00

Com Cavi Forum Forum Regolamento Prodotti da Costruzione CPR Classi di prestazione dei cavi – Reazione al fuoco

Visualizzazione 4 filoni di risposte
  • Autore
    Articoli
    • comcavicomcavi
      Amministratore del forum
      Post count: 8

      Classi di prestazione dei cavi – Reazione al fuoco

      Se hai domande sulle classi di reazione al fuoco, scrivi in questa discussione.

    • Anonimo
      Inattivo
      Post count: 3

      Buongiorno a tutti,
      lavoro nel reparto tecnico di una ditta che produce connettori per fibra ottica e noi naturalmente utilizziamo molte tipologie di cavi a fibra ottica ed anche cavi elettrici, siamo al corrente che dal 01.07.2017 è operante la direttiva EU 305/2011 (CPR). Per i nuovi cavi che si acquisteranno da quella data vi è l’obbligo di fornire un certificato DoP . La mie domande sono le seguente:
      -i cavi che abbiamo già acquistati prima di quella data come possiamo regolarci? Possiamo utilizzarli ancora ?
      – eventualmente possiamo richiedere un DoP retroattivo al fabbricante ?
      Vi ringrazio già sino ad’ora per le vostre cortesi risposte ed eventualmente vi lascio il mio recapito e-mail:
      Cordialmente vi saluto
      Pietro Raschetti Tecnico SSST

      • Questa risposta è stata modificata 2 years, 6 months fa da comcavicomcavi. Ragione: Rimozione indirizzo email. L'indirizzo email è stato rimosso per tutelare la sua ptivacy
      • comcavicomcavi
        Amministratore del forum
        Post count: 8

        Gentile sig. Raschetti,
        Nel ringraziarla per aver scritto sul nostro forum, la rispondo punto per punto.

        • La norma è relativa all’installazione in ambiente a rischio incendio. L’installazione dei vecchi cavi è consentita qualora il titolo autorizzativo dell’impianto (con data certa), o l’inizio dei lavori, sia avvenuto prima del 01/07/2017. In assenza di tali condizioni, i vecchi cavi non possono essere utilizzati in ambienti soggetti a CPR.
        • Non è assolutamente possibile richiedere una  DoP retroattiva al fabbricante. La Dichiarazione di Prestazione (DoP), è una dichiarazione redatta sulla base di una  procedura di controllo effettuata sui cavi secondo la norma EN 50575 e solo dopo aver conseguito tutti i requisiti previsti dalla stessa.

        Spero di essere stato esaustivo.

        A presto

    • Anonimo
      Inattivo
      Post count: 3

      Buongiorno,
      grazie mille per la vostra cortese risposta, adesso la situazione mi è molto più chiara.

      cordiali saluti
      Pietro Raschetti Tecnico SSSt

    • Anonimo
      Inattivo
      Post count: 3

      Buongiorno a tutti,
      vorrei sapere se è obbligatorio la marcatura sulla guaina del cavo della classe di reazione al fuoco per cavi soggetti alla norma CPR.
      Alcuni produttori di cavo ottici mi rispondono che è non è obbligatorio ma è solo facoltativo in quanto questa informazione è già indicata sul DoP e/o sulla etichetta CE allegata al prodotto. Ho letto attentamente la norma EU 305/2011 (CPR) ma non trovo questo obbligo di marcatura sulla guaina del cavo.
      Mi potete aiutare per capire se è veramente obbligatorio questa marcatura e dove posso trovare questa informazione sulla obbligatorietà di tale marcatura (in quale documento ? quale articolo ?).
      Vi ringrazio già sino d’ora per le vostra cortese risposta
      Cordialmente vi saluto
      Pietro Raschetti Tecnico SSST

    • MLATELLA47MLATELLA47
      Partecipante
      Post count: 1

      Gentile Sig. Raschetti,
      la marcatura è obbligatoria. La norma EN50575 impone che i cavi vengano obbligatoriamente marcati con:
      – Identificazione di origine composta dal nome del produttore o del suo marchio di fabbrica o (se protetto legalmente) dal numero distintivo
      – descrizione del prodotto o sigla di designazione
      – la classe di reazione al fuoco

      Inoltre i cavi possono anche essere marcati con i seguenti elementi:
      – informazione richiesta da altre norme relative al prodotto
      – anno di produzione
      – marchi di certificazione volontaria, ad esempio il marchio di qualità IMQ
      – informazioni aggiuntive da parte del produttore sempre ché non siano in conflitto né confondano le altre marcature obbligatorie.

      sperando di essere stati di aiuto
      saluti

Visualizzazione 4 filoni di risposte
  • Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.